Che co'è un turbo rigenerato?

Mai sentito parlare di turbo rigenerato? Se ti sei chiesto che cosa significa e quali differenze ci sono tra turbocompressore nuovo e rigenerato, ecco una breve guida che lo spiega in modo semplice.

Iniziamo con qualche numero: scegliere un turbo rigenerato può far risparmiare fino al 60% rispetto al nuovo. E le garanzie? Se ti affidi a produttori esperti, la rigenerazione del turbo offre prodotti efficienti e duraturi, pari al nuovo.

Che cos’è un turbo rigenerato? Si tratta di un turbocompressore usato che, attraverso una serie di interventi operati da personale esperto, viene riportato allo stato di fabbrica. Perché sceglierlo? Semplice: per avere prestazioni pari al nuovo con un notevole risparmio sui costi di acquisto.

Vuoi sapere a quali verifiche viene sottoposto un turbo durante i lavori che lo porteranno a essere rigenerato? Ecco un breve approfondimento per scoprire di più.

Alcuni termini non ti sono chiari? Al termine dell’articolo trovi un pratico glossario per chiarire ogni dubbio.


INDICE

  1. Turbo rigenerato: tutti i controlli, fase per fase
  2. Turbo rigenerato, la scelta FTS
  3. Glossario

Turbo rigenerato: tutti i controlli, fase per fase

1. Smontaggio

Il primo passaggio prevede il completo smontaggio del turbocompressore; una verifica iniziale utile per accertare l’integrità di tutte le strutture ed evidenziare eventuali rotture.

2. Pulizia

Olio e carburante possono lasciare tracce all’interno del turbo, causando ostruzioni che compromettono le prestazioni. La pulizia dei residui, tramite bruciatura, garantisce ottimi risultati e consente di ripristinare la funzionalità del turbo.

3. Sabbiatura

Riportare il turbo a uno stato di pulizia assoluta comporta una completa sabbiatura delle componenti. Vernice, ruggine o altri elementi superficiali vengono rimossi completamente grazie all’azione della sabbiatura.

4. Aria compressa

La pulizia mediante sabbia potrebbe lasciare alcune tracce all’interno del turbo, mettendo a rischio l’integrità dei cilindri del motore. Un’accurata pulizia con aria compressa è fondamentale per eliminare questo possibile problema.

5. Bilanciamento coreassy

Terminata la pulizia delle componenti del turbocompressore, è tempo di assemblare e bilanciare il coreassy all’interno della chiocciola. Si tratta di un passaggio molto delicato: un posizionamento impreciso del coreassy potrebbe causare problemi nella rotazione dell’elemento, con conseguente rottura delle palette.

6. Assemblaggio componenti

Dopo aver preparato i pezzi che compongono il turbocompressore, come illustrato nei punti precedenti, si procede al montaggio. I tecnici verificano tutti i settaggi, verificando la chiusura dei bulloni e l’impiego di guarnizioni idonee.

7. Wastegate

È fondamentale a questo punto procedere con l’installazione di una valvola pneumatica Wastegate. Che si tratta di valvola pneumatica, pneumatica con sensore elettrico, oppure attuatori elettrici o elettronici, impostare i valori corretti di pressione di apertura e di chiusura farà la differenza in termini di prestazione del motore.

8. Regolazione

I parametri del turbocompressore vengono fissati ai valori originali attraverso appositi banchi di flussaggio. Quando un turbo rigenerato concluse l’iter di verifica e preparazione, assume valori e parametri pressoché identici a quelli di un turbocompressore appena uscito dalla produzione.

Turbo rigenerato, la scelta FTS

Quali controlli subisce un turbo rigenerato?

Per noi un turbo rigenerato equivale al nuovo. Scegliamo prodotti da aziende affidabili, storiche, realtà che hanno saputo nel corso degli anni raggiungere elevatissimi standard qualitativi. I turbcompressori rigenerati che proponiamo hanno ampie garanzie di performance, sicurezza e lunghi tempi di utilizzo.

Glossario

Qualche passaggio del nostro approfondimento non ti è chiaro? Ecco un glossario con la spiegazione di alcuni termini tecnici.

Sabbiatura

Il termine sabbiatura indica un processo di pulizia che avviene mediante l’utilizzo di macchinari che rilasciano fasci di aria e sabbia a elevata velocità. Immagina una idropulitrice, con un getto d’acqua concentrato, e a quanto facilmente riesca a rimuovere macchie o sedimenti. Grazie alla sabbiatura è possibile ottenere risultati ancora migliori, grazie all’azione abrasiva esercitata dai granelli di sabbia spinti dall’aria compressa sulla superficie da trattare.

Coreassy

Con il termine coreassy si intende il corpo centrale completo del turbo. Detto anche Cartridge, il coreassy comprende gli elementi dinamici che intercettano i gas di scarico e li tramutano in movimento rotatorio; il movimento generato aspira e comprime l’aria all’interno del motore, producendo una maggiore potenza.

Chiocciola

La chiocciola è una struttura che ospita l’elemento girante della turbina e l’elemento girante del compressore. Si tratta di un alloggiamento realizzato generalmente in ghisa (per la turbina) o in lega di titanio e allumino (per il compressore). Deve il proprio nome alla forma, che ricorda appunto quella di una chiocciola.

Wastegate

Nei motori endotermici, il turbocompressore per funzionare ha bisogno di componenti che regolino i gas di scarico. La valvola Wastegate (o di bypass) consente appunto di regolare la pressione bypassando la turbina. Componente fondamentale per il turbocompressore, la valvola Wastegate devia il flusso delle emissioni indirizzandole verso il terminale di scarico, e in questo modo evita surriscaldamento e conseguenti danni strutturali al motore.